Ski Boot CLA è uno strumento di misura che permette di rilevare la conformazione tibiale attraverso la lettura molto precisa degli angoli degli arti inferiori. In questo modo è possibile regolare, senza errori e con dati oggettivi, l'inclinazione/canting dello scarpone da sci.
18 Gennaio 2013

Brescia Oggi - Cabra firma il brevetto europeo che dà una "spinta" agli sciatori

Con "Ski boot cla" la soluzione per adattare al meglio gli scarponi e andare più veloci: il campione Marcel Hirscher cliente d'eccezione

Il cliente d'eccezione è l'austriaco Marcel Hirscher, campione del "circo bianco", reduce dell'ennesimo successo conquistato domenica scorsa sulle nevi di Adelboden (Svizzera). Una vittoria ottenuta anche grazie alla "spinta" di una novità camuna, ideata dall'allenatore e maestro al Tonale, Riccardo Paganini, prodotta e commercializzata da Cabra Engineering Srl, del lenese Francesco Cabra: la società ha sede legale a Darfo Boario, quella operativo a Rogno (BG).

SI TRATTA dello "Ski boot cla", strumento laser per misurare l'inclinazione della gamba-angolo di canting per dirla all'inglese-, la consistenza di caviglia e polpaccio onde adattare lo scarpone all'arto destro in modo distinto da quello sinistro e diverso dalle gambe degli altri sportivi. "Questo significa - spiega Cabra - meno dolori e rischi per chi pratica lo sport per passione, centesimi preziosi per gli atleti in gara. Lo sa bene Hirscher, primo a credere nell'innovazione già nel 2011 per sei coppie di scarponi, tre da Slalom e tre da Gigante. Ovviamente è compito degli specialisti trarne le regolazioni". Il brevetto europeo, pronto per diventare internazionale, è depositato dal dicembre 2010. finora sono una trentina i "misuratori" venduti fra Nord Italia, Svizzera, Austria; gli acquirenti possono essere tecnici, i negozi - ai quali viene suggerito di far pagare dai 40 ai 60 euro la prestazione -, ma anche i privati visto che esiste un modello portatile se uno lo vuole con sé in pista. Il costo, in media, è di 2.100 euro. "In realtà - spiega Cabra, titolare della società fondata nel 2002 - sia il prezzo, che l'estetica potranno migliorare in relazione allo sviluppo del business puntano anche  sull'internazionalizzazione. Contiamo molto sulla partecipazione in febbraio a Ispo, fiera mondiale delle attrezzature sportive di Monaco". Attualmente l'estero vale il 5% del giro d'affari; dopo gli Emirati, l'obiettivo è rivolto al Sud-est asiatico, in particolare a Singapore.

C'E' UN SECONDO brevetto della società camuna impegnata, fino al 2010 - con lo slogan "Noi disegnamo le vostre idee", esclusivamente nella progettazione su commessa per l'industria di ogni settore. Un ulteriore sviluppo connesso alla decisione di far fronte alle difficoltà di un mercato trasformandosi anche in produttrice (la srl conta su 24 tra dipendenti e collaboratori). Registrata nel maggio 2011, la "Hltw Leak test", all'interno dell'attività ed dei prodotti per le prove di tenuta dei componenti con gas o liquidi, è una macchina per valutare i cerchi in lega. Ai nuovi sforzi sono collegati i risultati: iniziando dalla ripresa del fatturato (1,4 milioni di euro nel 2012), non molto distante dai livelli degli anni migliori. di nuovo in aumento gli investimenti (il topo nel 2008 a quota 600 mila euro; 180 mila lo scorso esercizio), in calo l'indebitamento.

Bresciaoggi 18/01/2013