Ski Boot CLA è uno strumento di misura che permette di rilevare la conformazione tibiale attraverso la lettura molto precisa degli angoli degli arti inferiori. In questo modo è possibile regolare, senza errori e con dati oggettivi, l'inclinazione/canting dello scarpone da sci.

Home>Ski Boot CLA Home>Ski Boot CLA>Storia del progetto

Storia del progetto

Nei primi anni ottanta compaiono i primi meccanismi di regolazione Canting sugli scarponi da sci.

Questo dispositivo permette di regolare l’angolo laterale dello scarpone sia verso l’interno sia verso l’esterno.

Questa regolazione è fondamentale in quanto permette allo sciatore di qualsiasi livello di avere un miglior controllo dello sci sia in termini di esecuzione curva che controllo di velocità. Determina inoltre un miglior confort generale durante la sciata sulle articolazioni (ginocchia, schiena, caviglie, ect. ect.) e un minor dispendio energetico durante la giornata sugli sci.

L’aspetto determinante di questa regolazione è basato su due concetti principali: perché farla e come farla. Il perché è già stato detto sopra, il come farla è invece un punto oscuro.

Le aziende produttrici di scarponi non hanno mai dato indicazioni precise, ma si sono limitate ad un generico "allentare le viti di regolazione, eseguire una serie di piegamenti sulle caviglie, riserrare le viti".

Di fatto non funziona, ma soprattutto, così facendo, non si tiene conto della morfologia naturale della gamba dello sciatore, aspetto fondamentale tutt'ora trascurato. Ecco nascere quindi la necessità di misurare in primis l’angolo della gambe rispetto al piano orizzontale, in seconda analisi misurare l’angolo di inclinazione dello scarpone, in ultimo regolare e rimisurare l’angolo dello scarpone in modo tale che si avvicini il più possibile all’angolo naturale della gamba.

Il dispositivo che permette di fare questa misura dell’angolo della gamba di fatto non esisteva, e quindi dopo una analisi del mercato sia a livello europeo che internazionale dove si è appurata la non esistenza di simili strumenti, si è deciso di iniziare lo sviluppo del primo prototipo di ski boot CLA (giugno 2010), un secondo prototipo nei mesi successivi (ottobre 2010) fino alla versione attuale (dicembre 2010).

Il dispositivo o strumento di misura è composto da una struttura che funge da basamento, di profilati in alluminio che permettono i movimenti delle parti mobili, da un goniometro digitale, e da due puntatori laser.

Una veloce premessa in merito alla morfologia delle gambe, in generale esistono tre tipi principali: gambe a x, gambe a v, gambe verticali, ed in minima parte situazioni “ibride” con orientamento parallelo verso destra o verso sinistra. Sapere questo dato è molto importante e permette di avere un punto di partenza per la regolazione dello scarpone.

 
Storia del progetto